I miei primi… 20 anni!

I miei primi… 20 anni!

20 anni: chi non vorrebbe averli?

Quando sei più piccolo hanno il sapore piccante dell’indipendenza, dell’irruenza, del desiderio di dire la tua, di scoprire il mondo; quando sei più grande il sapore dolce dei ricordi di un tempo in cui un esame all’università ti toglieva il sonno, i tuoi genitori proprio non ti capivano e la tua comitiva era il centro del tuo universo.

20 anni io li compio quest’anno!

No, non sono impazzita e non ho una crisi di mezza età: quest’anno sono 20 anni esatti dalla mia iscrizione all’Albo dei Consulenti Finanziari.

Ricevetti la risposta in estate: me la consegnò mamma mentre rientravo dal cantiere con papà, che faceva il muratore, perché in quel periodo ancora lavoravo spesso con lui e neppure immaginavo quanto il tempo trascorso a costruire e ristrutturare case mi avrebbe aiutato a capire che tipo di Consulente Patrimoniale volessi diventare.

Detto tra noi, neppure immaginavo quanto quella scelta, fatta un po’ per volontà e un po’ per caso, avrebbe cambiato la mia vita.

Da quell’estate del 1999 l’ingenuità ha ceduto il passo alla consapevolezza, l’irruenza all’ascolto, la timidezza all’assertività.

Tenacia, coerenza e bisogno di libertà sono rimasti quelli di allora, mentre la curiosità di andare incontro a un mondo in costante evoluzione, l’amore per l’apprendimento continuo e la passione per le persone crescono ogni giorno.

La volontà di fare la mia parte per dare il mio contributo alla comunità in cui vivo rimane il primo motore delle mie scelte professionali non: sono stata per dieci anni anche assessore al Bilancio nel comune dove abitavo da ragazza e posso dire sistemare i conti, senza tagliare i servizi è possibile, non facile, ma possibile.

Faccio Educazione Finanziaria da sempre perché credo che stimolare una cittadinanza economica attiva, consapevole e responsabile sia un dovere per chi, avendone le competenze, si rende conto dei rischi di questo momento storico e di cosa occorra alle persone per gestirli e proteggere il proprio benessere.

Insegno, perché studio sempre, con passione e perché credo che imparare non abbia senso se poi non condividi quello che hai appreso.

Quando ho pensato a come festeggiare questo mio anniversario, come immaginerai, mi sono venute molte idee: farmi un regalo, prendermi qualche giorno di vacanza, organizzare una bella festa con i miei Clienti, tutte cose che farò, ma il cui pensiero non mi appagava fino in fondo.

Allora ho fatto come faccio sempre quando sono in dubbio e mi sono chiesta: “Io chi sono?”.

Io sono, soprattutto, una persona che ama condividere quello che ha imparato dalla propria vita, dalle proprie esperienze e dai propri errori perché quando aiuto qualcuno a imparare una cosa nuova so di darli qualcosa che mai nessuno potrà portargli via.

Ecco, allora, cosa farò: ti racconterò di me e della mia vita per condividere con te quello che di utile ho imparato in questi vent’anni di professione intensa e appassionatissima.

Lo farò in una Newsletter in cui ripercorreremo insieme questi ultimi 20 anni di mercati finanziari non per amore di cronaca, o per ricercare le cause degli avvenimenti illudendoci di poter prevedere così il futuro, ma per imparare cose utili da fare quando per nuove e imprevedibili cause la storia si ripetesse.

Quello che condivideremo non sarà un sapere fine a sé stesso, ma un sapere in azione e per l’azione: ti offrirò non ricette magiche per torte che non lieviteranno mai, ma spunti di riflessione e strumenti utili a comprendere come gestire al meglio le sfide cha la straordinaria complessità del contesto sociale, normativo, economico e finanziario attuale ci propone ogni giorno.

Come si chiamerà? Affari di Famiglia News.

Perché questo titolo? Perché credo che per esprimere concetti importanti sia bene scegliere parole semplici.

Affari, quindi, perché un affare è una cosa, di piccola o grande importanza non importa, di cui dobbiamo occuparci poiché generando guadagni o perdite incide sulla nostra ricchezza.

Famiglia perché “La famiglia è il luogo dove tutto accade: dove si nasce, si muore, e in mezzo c’è tutto quello che più conta nella vita delle persone. La famiglia forma il nostro modo di guardare e di stare al mondo, custodisce le nostre verità e nasconde i nostri segreti. Coltiva, nutre e a volte tormenta gli affetti più grandi” (cit. Una grande famiglia).

E a cosa servono la consulenza patrimoniale e la pianificazione finanziaria se non a gestire al meglio gli Affari di Famiglia? E’ di questo che io mi occupo professionalemte ogni giorno.

Ogni decisione che prendiamo, lo vediamo ogni giorno, ha risvolti economici, patrimoniali e finanziari sulla nostra economia personale dei quali occorre essere consapevoli: conviviamo o ci sposiamo? Facciamo figli oppure no? Ci separiamo? Cambiamo lavoro? Dipendenti o imprenditori? Acquistiamo casa oppure no? Ristrutturiamo o cambiamo casa? Cointestiamo il conto oppure no? E gli investimenti? A chi lasceremo la nostra azienda? E i nostri beni?

Tutte queste scelte e molte altre incidono sul presente e sul futuro delle nostre vite molto più di quanto spesso pensiamo nel momento in cui le facciamo e sono influenzate profondamente dai cambiamenti continui delle regole, dei mercati e della società che hanno luogo mentre le prendiamo.

Possiamo viverle con ansia rammaricandoci poi degli errori e delle occasioni perdute o gestirle con consapevolezza: dipende da noi.

Da domani, se vorrai, potrai trovare nella mia Newsletter qualche suggerimento utile, ma attenzione: non sarà un trattato di economia e finanza, ma un racconto semplice, franco e diretto, come me.

Se, poi, vorrai farmi qualche domanda, mi farai due cortesie: la prima è quella di darmi l’occasione di esserti utile con una risposta chiara, la seconda è quella di aiutarmi a confezionare un’altra sorpresa, di cui per ora non posso parlarti.

 

Con affetto,

 

Monica Gardella

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Spiacenti questo testo è coperto da copyright!